Mars or Die! | 34BigThings srl - Recensione

Backtracking - Dizionario Videoludico

Backtracking è una meccanica che porta il giocatore a rivisitare almeno una seconda volta una stessa zona del gioco



Esistono diversi esempi, io li raggruppo in 5 macro-gruppi:

  • Esplorativo-Principale: è l'archetipo per antonomasia. Si tratta di rendere disponibili nuove zone della mappa solo dopo aver conseguito una determinata azione: nuove abilità (Darksiders, i gadget dei Batman dei Rocksteady) tipico degli Action, materiali per comporre nuovi utensili (Monkey Island) tipico dei Punta e Clicca, oggetti chiave (Metroid, Castlevania, i primi Resident Evil, Drakensang) Tipico dei Platform. Di solito non è noioso, pochi riguarda l'avanzamento tipico del plot principale.
  • Immersivo: per affrontare nuove situazioni dovute a cambiamenti nella trama principale: è passato del tempo, il giocatore con le sue scelte ha provocato cambi d'equilibrio tra le fazioni in gioco. In tali casi spesso gli npc si rivolgono a noi in maniera diversa, consapevoli di cosa è accaduto (i The Witcher). Tipico degli Action GDR, Gdr, Moba
  • Estensivo: legato ad Achievement od obbiettivi diversi da quelli principali. Ci consente di riaffrontare una stessa situazione ma intraprendendo un percorso differente. 
  • Evolutivo: è utile per salire di livello o per sfruttare il loot system. E' usato per completate quest secondarie. Spesso si estrinseca in azioni ripetitive e noiose come portare una lettera d'amore, recuperare un monile, ecc... Tipico di Gdr, Open World, SandBox, platform. (gli Elder Scrolls, Fallout, Borderlands). Comunque può essere tralasciato. 
  • Tappabuchi: spesso usato per dilatare i tempi di gioco e tentate di mascherare la mancanza di idee o di nemici. Questo è il peggiore.

E' considerato un difetto quando è eccessivo. Alla lunga può diventare noioso vedere sempre gli stessi luoghi, e non giova alla varietà del prodotto. Inoltre peggiora l'esperienza quando è associato al respaw aggressivo.

Un po’ di Backtracking fa sviluppare empatia con gli ambienti e i personaggi, soprattutto nei gdr dinamici, altrimenti si avrebbero solo aree chiuse dimenticabili. Ciò è possibile proprio perché si apprezzano e si conoscono meglio gli ambienti, diventano familiari. Pensateci, chi usa le mappe mentali per imparare, spesso associa che stanze della casa ad aree tematiche diverse per focalizzarle, perché è un luogo sicuro, conosciuto.

Inoltre alle volte però consente di scoprire oggetti utili che magari erano sfuggiti in precedenza, pensate ad esempio alle numerose riviste di Fallout 4.


Fonte immagine: Google