LUGLIO 2017 - I VIDEOGAMES PIÙ INTERESSANTI IN USCITA SU PC

Luglio 2017, le uscite maggiori da tenere d'occhio su Pc


Luglio 2017 - i Videogames più interessanti in uscita su pc


Luglio è notoriamente un mese di magra, non tanto per il numero di uscite (comunque inferiori ai mesi precedenti), quanto per i nomi non certo altisonanti. Comunque sia, negli ultimi anni l’industria non sembra più andare in vacanza: nei prossimi 30 giorni non mancheranno vari indie, e alcuni potrebbero rivelarsi delle inaspettate sorprese. Sono assenti i Tripla-A, ma sono certo che in questi ultimi giorni di saldi di Steam molti giocatori staranno accumulando un backlog mostruoso. Ad ogni modo, di seguito trovate le prossime pubblicazioni che accompagneranno la nostra lunga estate 2017.



Il giorno 11

  • Wild Guns Reloaded [Shooter Arcade] NatsumeAtari — come ci suggerisce la parola reloaded nel titolo — ci mette dinanzi alla riedizione di Wild Guns (pubblicato nel 1995 su Super Nintendo), ambientato in un western dai connotati steampunk. Il videogame giunge su pc dopo l’esclusiva temporanea su PlayStation 4 partita lo scorso mese di dicembre; presenta due personaggi extra e alcuni boss inediti.
  • Minecraft Story Mode Season Two [Avventura Grafica] Telltale Games — in collaborazione con Mojang — si appresta a lanciare la seconda stagione di un titolo che, sebbene apprezzato, non ha riscosso un grandissimo successo. Ad ogni modo la combriccola di Jesse ha sconfitto il grande nemico (non ve lo svelo per evitare spoiler), e ora deve fare i conti con l’ingombrante notorietà acquisita. Il tempo libero e spensierato dei ragazzi sembra ormai solo un tenero ricordo, eppure il pretesto per rivivere una nuova avventura lo regalerà un inaspettato evento: la mano di Jesse rimarrà imbrigliata in un misterioso guanto, proveniente da un antico tempio. Così i nostri si metteranno nuovamente in cammino per trovare una soluzione, accompagnati dalla solita verve leggera della software-house. La prima stagione ha avuto un percorso strano, dopo una serie di situazioni un pò deboli sul piano narrativo, la casa californiana ha deciso d’incrementare il consueto numero di episodi con un season pass ulteriore, creando dei protagonisti ispirati a youtuber diventati famosi giocando al Minecraft originale (quello di proprietà di Microsoft). Se siete curiosi di scoprire cosa ha da offrire la prima stagione, date uno sguardo alla recensione che trovate QUI
  • Black The Fall [Puzzle-Adeventure] Sand Sailor Studio ha ambientato il suo progetto in un opprimente Nazione diretta da un dispotico e corrotto governo di matrice comunista; l’atmosfera ricorda un pò quella vista in Inside. L’obiettivo del giocatore — un macchinista — sarà quello di trovare il modo di fuggire, servendosi dell’aiuto di un androide per risolvere diversi enigmi ambientali. Questo progetto rientra nel programma Square Enix Collective che supporta i lavori indipendenti.


Il giorno 18

  • Yonder: the Cloud Catcher Chronicles [Adventure] Prideful Sloth — giovane casa di sviluppo, nata da alcuni ex membri di Rocksteady e Activision — sembra amare i paesaggi incontaminati, o almeno e lì che ci condurrà. Il titolo è ambientato sull'arcipelago di Gemea, un lussureggiante paradiso fatto di otto ambientazioni diverse; da spiagge tropicali a cime innevate. Tuttavia qualcosa di tetro e malvagio sta lentamente facendosi strada, per scaraventare gli isolani nella disperazione più totale. Come potete immaginare a noi — giovani stranieri, naufragati sulle coste di una delle isole — starà trovare una soluzione all'inghippo, servendoci degli Sprite (uniche creature in grado di disperdere l’oscurità). Non da meno sarà importante recuperare le risorse primarie tessendo rapporti con i locali, e aiutandoli con le loro faccende.
  • Children of the Zodiarcs [Jrpg] Cardboard Utopia ci presenta un progetto inizialmente finanziato con successo tramite Kickstarter, e poi approdato sulla piattaforma Square Enix Collective. In realtà l’idea alla base non mostra soluzioni innovative, ma cerca di conquistare proprio i fan dei Jrpg di stampo tattico di vecchia scuola.


Il giorno 20

  • Gigantic [moba in terza persona] Motiga ci propone un free-to-play in cui 2 squadre si scontrano su altrettanti 2 piani. Da un lato lo scontro più spettacolare sarà combattuto da 2 enormi creature, dall'altro ci saranno i rimanenti componenti (cinque per team) che non se le manderanno certo a dire, ma che dovranno soprattutto tentare di abbattere proprio l’enorme essere a protezione della gang avversaria.


Il giorno 25

  • Aven Colony [city builder] Mothership Entertainment ci porta sui terreni alieni di Aven Prime, al fine di trovare una nuova casa per l’umanità. Esploreremo così un pianeta selvaggio e ostile, con un’atmosfera a basso livello di ossigeno, caratterizzato da temporali estremi, tempeste di ghiaccio, eruzioni di gas tossici, e giorni lunghissimi. Senza dimenticare che dovremo fare i conti anche con gli autoctoni, poco inclini a condividere gli spazi. Dovremo tentare di dare alla luce delle colonie sfruttando le native risorse, ma… si tratterà di un nuovo brillante inizio? Non ci resta che scoprirlo tra 3 settimane, verificando la promessa di una grande varietà di biomi: paludi, deserti, e ghiacciai.
  • Pyre [Gdr] Supergiant Games — già creatore degli ottimi Bastion e Transistor — ci chiede di guidare un gruppo di esuli determinati a riconquistarsi un posto nella società elitaria dalla quale sono stati esclusi. Già ma la libertà nel Downside — il Mondo di gioco — va guadagnata partecipando a dei rituali mistici (sorta di competizioni “sportive” particolarmente impegnative): organizzati in scontri 3 vs 3, dove occorrerà estinguere la fiamma della squadra avversaria a colpi d’incantesimi. La particolarità di questa esperienza risiede nell'assenza del Game Over tradizionale: perdendo le battaglie si manterranno comunque i progressi, che daranno così il là a avventure diverse da giocatore a giocatore. Oltre alla campagna in singolo è presente anche una modalità Versus per due giocatori, in cui si potrà sfidare un amico (o la CPU).
  • Fable Fortune [gioco di carte] Mediatonic sfrutta la licenza di Fable per esordire in early access dopo la cancellazione della campagna Kickstarter. Come sappiamo la lotta tra il bene e il male non trova pace in quel di Albion (Mondo creato da Lionhead Studios), e questa volta sarà combattuta in un genere ludico che ha fatto la fortuna di Hearthstone: Heroes of Warcraft. E, come quest’ultimo, sarà distribuito secondo il modello free-to-play, ci saranno — via via — vari dlc per sostenere il normale e importante bilanciamento dei mazzi. In particolare sarà ottenibile il Founder's Pack, che darà accesso a venti bustine e due carte rare esclusive (Flaming Fowl e Giant Egg). Per tutti i fan del brand questo rappresenta un modo per rivivere l’atmosfera fantasy di una serie che è stata messa un pò da parte dalla casa di Redmond, e sul cui futuro restano più ombre che luci. Ad ogni modo qui sarà disponibile anche un’interessante modalità co-op.


Palma d'oro per il titolo più atteso (da me) va a Pyre

Pyre è un progetto interessante, ma è anche molto diverso da quelli affrontati dagli sviluppatori di Bastion. E’ chiaro che tutto dipenderà dal bilanciamento tra meccaniche Gdr di stampo strategico (gestione del party), e introduzioni action (relative a regole “sportive”).
Anche Aven Colony e Black The Fall stuzzicano il mio interesse. Un city-builder però non è semplice da gestire, ci sono variabili complesse da tenere sotto controllo, e perfino i grandi nomi a volte hanno ottenuto risultati altalenanti (vedi l’ultimo SimCity). Ma voglio esser ottimista, anche perché l’ambiente sci-fi — da avido lettore di romanzi a tema — mi appassiona molto.

Palma d'oro Luglio 2017 - LucullusGames

Prossime recensioni

Questo è il mese più difficile dell’anno per decidere su cosa puntare. Sicuramente acquisterò Pyre e Aven Colony, e ci saranno altre recensioni, ma mi farò guidare più dall’istinto in prossimità delle varie uscite per decidere su cos'altro puntare.
A tutti i lettori auguro buone vacanze.


Fonte immagini e gif: Google